mercoledì 6 febbraio 2013

One Man, One Rod, One Reflex.....

Sono moltissime le strade che si aprono a chi decidesse di avvicinarsi al mare con l'intento di misurarsi con quella distesa blu viva, pulsante e sterminata.
Ci sono alcuni di noi, pescatori in genere e non soltanto spinners, che trovano in questa distesa la propria massima realizzazione, ne diventano interpreti, protagonisti, testimonial. Leggiamo con ammirazione i loro articoli, seguiamo le loro  gesta.. Alcuni diventano famosissimi campioni del mondo, alcuni abilissimi  commercianti, alcuni discutibili registi, alcuni bravissimi attori, alcuni capacissime  guide in mondi e mari lontani, altri spietatissimi bracconieri. 



E' come se quella infinita distesa blu con il suo colore che così bene si presta a fermare qualsiasi immagine, riuscisse a far venire fuori, esaltandolo, il meglio o il peggio di ognuno di noi elevando esponenzialmente difetti e qualità e mettendo a nudo la nostra vera essenza. Un blu intenso che farà da sfondo alle nostre anime, un substrato su cui poggiare le nostre immagini e costruire i nostri ricordi..


A me il mare ha regalato moltissimo, praticamente tutto quello che oggi non sono i miei affetti familiari e le mie piccole soddisfazioni lavorative. Quel blu è lo sfondo ai  migliori amici che si possano desiderare, ai momenti più belli, al tempo migliore. Se non fosse stato per quel blu oggi non potrei scrivere su questo spazio, anch'esso incorniciato dal blu e cornice a sua volta di un'amicizia che altrimenti non sarebbe mai esistita. 



Nella mia ormai più che trentennale passeggiata lungo la costa di questa infinita distesa ho incontrato moltissime persone ed alcune di esse mi hanno aiutato a migliorare il mio rapporto con il mare. Tra quelle una in particolare ha iniziato un percorso comune a tanti di noi: la fotografia


Io non sono un buon fotografo e tra i diecimila difetti che mi caratterizzano ho anche quello di non riuscire a concentrarmi bene sulle attività che comincio da zero.
Domenico invece, aka Domecuda, è uno di noi spinners che sta cercando di diventare anche un bravo fotografo e provando a conciliare il proprio sconfinato amore per il mare con quello per le immagini. 



Ritrovare Domenico con una reflex tra le mani ad un raduno dello scorso anno mi ha dato una grande spinta ed ho pubblicato spesso alcuni dei suoi scatti cercando di imparare qualcosa ogni volta e ad ogni nostro incontro.



A domecuda, che non è un fotografo professionista ma si è creato un piccolo spazio web sul social FB rintracciabile ricercando Domenico Nuovo Photography, ho chiesto di scrivere qualcosa per noi proprio perchè, essendo partito da zero, ha incontrato le stesse difficoltà che ogni volta che scattiamo una foto ottenebrano la nostra mente. 



Raccontare il mare senza interessi sarà quello che cercheremo di fare insieme provando ad imparare qualche aspetto tecnico che da soli non avremmo sperimentato mai.




Spero, almeno così, di riuscire ad imparare.. 


3 commenti:

  1. Nella foto che mostra il pesce con esca in bocca.
    l'esca è originale o artigianale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che si tratti di un artificiale commerciale che ha subito un qualche restyling estetico..

      Elimina
  2. Grazie per la risposta, saluti.

    RispondiElimina